Anna, equilibrio instabile

Anna è una ragazza con una grave disabilità. Non può parlare, camminare, non riesce ad usare le mani. Non può
fare nulla da sola e ha bisogno di persone che l’accompagnino in gesti, movimenti e azioni necessarie per vivere.
Anna si lascia condurre, apparentemente passiva, ma nel continuo bisogno dell’altro nascono legami di forti
intese, di relazioni profonde, che vanno oltre le parole.

Anna ha un linguaggio di sguardi, di silenzi, di richieste di attenzione, di fatiche condivise. Relazioni di amore
che rendono superabili le difficoltà.
La sua vita contenuta in piccoli ambiti quotidiani e spazi circoscriti, è allo stesso tempo ampia e ricca di
emozioni. È simile allo scorrere del fiume che fa da sfondo alla vita di Anna e a tutto trova un equilibrio,
rendendo ad ognuno la dignità di esistere nella sua unicità.

Biografia

Cristina Corsi e Antonio Lorenzini vivono rispettivamente a Montevarchi in provincia di Arezzo e a Siena. Sono uniti dalla passione per la fotografia. Prediligono il “linguaggio” del bianco e nero che utilizzano per raccontare scene di vita quotidiana che si fondono nella caratteristica del loro essere e del porsi di fronte alla vita. L’empatia  li predispone in modo naturale a comprendere e provare pensieri ed emozioni degli altri nelle relazioni interpersonali. Nel reportage trovano la massima espressione della semplicità e della verità.

Chiama
Mappa